Istituto Scolastico Le Mascotte
fb Seguici su Facebook!

Primaria

Le finalità della scuola primaria

primaria-1
La finalità del primo ciclo è l’acquisizione delle conoscenze e delle abilità fondamentali per  sviluppare le competenze culturali di base nella prospettiva del pieno sviluppo della  persona. Per realizzare tale finalità la scuola concorre con altre istituzioni alla rimozione di  ogni ostacolo alla frequenza; cura l’accesso facilitato per gli alunni con disabilità ;  previene l’evasione dell’obbligo scolastico e contrasta la dispersione ; valorizza il talento e  le inclinazioni di ciascuno ; persegue con ogni mezzo il miglioramento della qualità del  sistema di istruzione.

Il senso dell’esperienza educativa

Fin dai primi anni la scuola promuove un percorso di attività nel quale ogni alunno possa  assumere un ruolo attivo nel proprio apprendimento, sviluppare al meglio le  inclinazioni,esprimere le curiosità , riconoscere ed intervenire sulle difficoltà,assumere sempre maggiore consapevolezza di sé,avviarsi a costruire un proprio progetto di vita. La  scuola svolge un fondamentale ruolo educativo e di orientamento,fornendo all’alunno le  occasioni per acquisire consapevolezza delle sue potenzialità e risorse,per progettare la  realizzazione di esperienze significative e verificare gli esiti conseguiti in relazione alle attese.

L’alfabetizzazione culturale di base

Il compito specifico del primo ciclo è quello di promuovere l’ alfabetizzazione di base  attraverso l’ acquisizione dei linguaggi e dei codici che costituiscono la struttura della  nostra cultura , in un orizzonte allargato alle altre culture con cui conviviamo e all’uso  consapevole dei nuovi media. All’ alfabetizzazione culturale e sociale concorre in via  prioritaria l’ educazione plurilingue e interculturale. L’educazione plurilingue e  interculturale rappresenta una risorsa funzionale alla valorizzazione delle diversità e al  successo scolastico di tutti e di ognuno ed è presupposto per l’ inclusione sociale e per la partecipazione democratica.

Cittadinanza e Costutizione

primaria-2
E’ compito peculiare di questo ciclo scolastico porre le basi per l’esercizio della  cittadinanza attiva,potenziando e ampliando gli apprendimenti promossi nella scuola  dell’infanzia. L’educazione alla cittadinanza viene promossa attraverso esperienze  significative che consentano di apprendere il concreto prendersi cura di se stessi , degli altri e dell’ambiente e che favoriscano forme di cooperazione e di solidarietà. Accanto ai valori e alle competenze inerenti la cittadinanza , la scuola del primo ciclo include nel  proprio curricolo la prima conoscenza della Costituzione della Repubblica italiana.

Aree disciplinari

I bambini frequentano il nostro Istituto dal lunedì al sabato.In ogni classe opera in modo  prevalente un insegnante,che segue gli ambiti disciplinari così suddivisi: ambito  linguistico-artistico-espressivo (lingua italiana, lingue comunitarie,storia, arte e  immagine, corpo e movimento sport); ambito matematico-scientifico-tecnologico (matematica, scienze naturali e sperimentali); ambito storico-geografico-sociale (storia, geografia).
Inoltre, fanno parte del team docente di classe: l’insegnante di lingua inglese, l’insegnante  di sostegno (per le classi in cui vi è la presenza di alunni diversamente abili),l’insegnante  di informatica,l’insegnante di musica e di attività motorie.
Nei momenti di attività legate alla realizzazione di progetti attivati nella scuola, gli alunni  possono avvalersi delle competenze particolari di esperti nelle varie discipline.

Attività e metodo didattico

La scelta delle attività e del metodo educativo e didattico competono al team, al consiglio di classe e al singolo insegnante,sulla base delle impostazioni metodologiche  raccomandate dalle Indicazioni Nazionali per il Curricolo e promosse dal P.O.F. dell’istituto:

  • Valorizzare l’ esperienza e le conoscenze degli alunni;
  • Attuare interventi adeguati nei riguardi delle diversità;
  • Favorire l’esplorazione e la scoperta;
  • Incoraggiare l’apprendimento collaborativo;
  • Promuovere la consapevolezza del proprio modo di apprendere;
  • Realizzare percorsi in forma di laboratorio.

Insegnamento della religione cattolica

L’insegnamento della religione cattolica s’inserisce nel quadro delle finalità della scuola  dell’infanzia e primaria, e concorre, in modo originale e specifico, alla formazione  dell’uomo e del cittadino, favorendo lo sviluppo della personalità dell’alunno nella  dimensione religiosa. L’ora di religione è aperta a tutti. Essa, infatti, non si pone all’interno  della scuola come momento confessionale, bensì come approccio  schiettamente culturale al fenomeno religioso in genere e alla tradizione cristiana che ha caratterizzato il nostro Paese.

Attività alternativa all’insegnamento della religione cattolica

L’insegnamento della Religione Cattolica è facoltativo. Per gli alunni i cui genitori  decidono di non avvalersi di tale insegnamento sono previste attività alternative collegate alla didattica o legate ad argomenti di attualità (ad esempio: salvaguardia dell’ambiente,  nuovi linguaggi extraverbali, rispetto dei diritti umani e dei diritti dei bambini,…),  programmate all’inizio dell’anno scolastico e svolte con i docenti di sezione e di classe.

Libertà d’insegnamento ed aggiornamento del personale

La programmazione individuale e collegiale è espressione della libertà d’insegnamento dei  docenti sancita dalla Costituzione. La scuola è un luogo di vita e di apprendimento per  docenti e studenti,nel quale i docenti devono poter sperimentare il gusto per  l’insegnamento e il piacere che viene dal far conoscere,far discutere.far costruire sapere. Per questo la scuola organizza con specifiche modalità l’aggiornamento del personale scolastico che può aderire alle proposte dell’Amministrazione,delle Istituzioni e degli Enti  culturali.

Insegnamento della lingua inglese

Nella nostra scuola è previsto l’insegnamento della lingua inglese in tutte le classi, secondo le seguenti modalità:

  • Classi prime e seconde: un’ora settimanale, dedicata alla conversazione e al gioco, per un primo approccio alla lingua inglese;
  • Classi terze, quarte e quinte: due ore settimanali, come previsto dalle vigenti Indicazioni.

Il nostro Istituto promuove l’insegnamento della lingua inglese già dalla scuola dell’infanzia, in modo da promuovere l’effettiva continuità e complementareità tra i due  ordini di scuola.Particolare attenzione viene riservata al coordinamento dell’insegnamento  della lingua inglese negli anni-ponte e alla connessione tra i rispettivi impianti metodologici e didattici dei due ordini scolastici dell’Istituto. Relativamente alla  scuola primaria, gli obiettivi perseguiti sono i seguenti:

  • Ascoltare e comprendere semplici messaggi.
  • Leggere e comprendere brevi testi.
  • Saper sostenere una facile conversazione utilizzando un lessico gradualmente più ampio.
  • Scrivere i termini appresi.
  • Dimostrare interesse per la lingua e la cultura di altri popoli.